Bruxismo e patologie dei denti: consigli e prevenzione

Set 18, 2014 by

Bruxismo e patologie dei denti: consigli e prevenzione

Il dentista consiglia: osservazioni notizie e consigli dai professionisti dentali della città di Torino

Sempre più spesso nuove disfunzioni, problemi o malattie del cavo orale fanno la loro comparsa sulla scena odontoiatrica. A volte situazioni fisiche croniche che non sembrano apparentemente aver nulla a che fare con i denti o la bocca possono essere causate da cattive abitudini di masticazione o di postura, se non da una vera e propria azione continua e inconsapevole come il digrignare i denti, specie di notte.

Questa azione di sfregamento continuato delle arcate dentali una con l’altra si chiama bruxismo e può in effetti creare molti problemi. Il vostro centro medico dentistico a Torino può individuare e risolvere questa patologia (perchè di questo si tratta), peraltro abbastanza diffusa, a Torino come nel resto d’Italia, pare che ne soffra all’incirca il dieci per cento della popolazione.

Alcuni fattori chiave che contribuiscono al verificarsi di questo problema sono per esempio la posizione scorretta della chiostra dentaria oltre a fattori meno fisiologici e più psicologici, come lo stress, una condizione di tensione nervosa continua che, accumulata durante il giorno, viene a scaricarsi in maniera inconsapevole e involontaria durante la notte.

Si ha quindi un continuo movimento avanti e indietro di un dente o più sugli altri che, oltre a provocare un indebito consumo dello smalto, affaticare le gengive e stancare i muscoli masticatori può alla lunga portare a seri danni all’articolazione della mandibola, le cartilagini di contatto possono usurarsi con conseguente ulteriore spostamento e dislocazione della linea dell’osso, aggravando ancora di più il fenomeno e causare dolori persistenti e a volte molto intensi.

Prevenzione e utilizzo del bite

La prevenzione è un fattore chiave: un buon dentista (e a Torino ce ne sono tanti), è in grado di riconoscere la patologia e porvi  rimedio in tempo, prima che insorgano problemi molto più gravi di quelli sopracitati.

La realtà è che il bruxismo se viene trascurato può essere causa indiretta di continue cefalee, vertigini, occasionalmente emicranie molto forti, dolori muscolari e problemi della postura del collo e delle spalle, nonché una tensione e una rigidità generale di tutta l’area del cranio, oltre ad un rischio di danneggiamento della struttura della mandibola, risolvibile solo con delicati e dolorosi interventi chirurgici.

Una buona prevenzione può e deve essere fatta, nel caso, intervenendo molto in anticipo abituandosi all’uso del bite, vale a dire una protezione per le arcate dentali di materiale apposito e atossico, reperibile facilmente in qualsiasi farmacia di Torino. Il dentista può indicare la tipologia di bite più adatta alla situazione, anche se generalmente ricordano tutti la forma di un paradenti, in quanto la loro funzione è proprio questa: l’interposizione di un oggetto di materiale morbido ma robusto che impedisca lo sfregamento di un dente con l’altro e quindi l’usura delle parti dell’articolazione interessata.

Un semplice gesto come scaldare un bicchiere di acqua, immergervi il bite appena scartato dalla confezione e una volta leggermente raffreddato calzarlo sui denti in modo che ne prenda la forma, può salvare da molti fastidi futuri. Se questa azione viene ripetuta regolarmente ogni notte il bruxismo sarà decisamente sotto controllo.

Related Posts

Tags

Share This

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *