La pulizia dei mobili da bagno

Giu 13, 2014 by

La pulizia dei mobili da bagno

I mobili da bagno offrono grandissimi vantaggi, ed è risaputo che contribuiscono tantissimo a semplificare numerose problematiche all’interno del bagno, tra le quali i limiti di spazio e quindi la difficoltà nel creare un ordine, ossia disporre di un bagno bello e organizzato.

Nonostante questo, ci si sorprende nello scoprire quanto poco i proprietari delle abitazioni prestino attenzione alla manutenzione dei mobili del bagno, con dei danni irreversibili creati su di essi, quando sarebbe bastato l’accorgimento giusto al momento giusto. Molte volte si tratta semplicemente di ignoranza in materia e quindi provvedere alla corretta manutenzione di mobili bagno diventa una cosa semplice una volta che abbiamo compreso determinati concetti.

A volte ad esempio si tende ad utilizzare prodotti economici per il lavaggio, o comunque tutte quelle soluzioni che possano risultare rapide, senza rendersi conto che i mobili del nostro bagno sono costituiti da diversi materiali, come ad esempio legno, ceramiche oppure ottone, che richiedono una pulizia specifica e quindi anche di prodotti specifici.

Utilizzare lo stesso prodotto per la pulizia di tutti i mobili per il bagno, sarebbe un po’ come utilizzare un unico detergente o sapone per tutte le parti del nostro corpo… dopo un po’ qualche parte del nostro corpo ne risentirà in bellezza e in estetica e lo stesso discorso, con le dovute proporzioni, è applicabile anche alla bellezza e alla “salute” dei mobili bagno.

Utilizzando infatti i prodotti giusti per i materiali giusti riusciremo a mantenere i nostri mobili sempre “giovani” e splendenti, quasi come se il tempo non fosse mai passato. Questo tra l’altro non vuol dire che dobbiamo spendere più tempo a pulire i nostri mobili, ma semplicemente che dobbiamo utilizzare gli accorgimenti corretti. In un qualsiasi negozio di piastrelle o di arredo bagno a Torino sarà possibile farsi consigliare prodotti giusti da utilizzare in base ai mobili acquistati da quel rivenditore.

Il primo fattore importante da considerare è il livello di ventilazione del nostro bagno. Sia le piastrelle che i mobili, in quella stanza, vengono tutti i giorni a contatto con acqua e quindi con molta umidità; per questo motivo risulta fondamentale un’areazione sufficiente in modo tale che questa umidità possa in qualche modo essere dispersa e assorbita.

Non è raro ad esempio trovare dei bagni ciechi con le fughe delle piastrelle che si riempiono di muffa o cose di questo tipo. Questo succede esattamente per un problema di ventilazione insufficiente. Anche se i deumidificatori possono dare una grossa mano in questo senso, disporre di finestre della corretta dimensione e posizionati nella corretta posizione è la soluzione migliore per la ventilazione del nostro bagno.

Risulta inoltre importante provvedere ad una asciugatura rapida dei materiali dopo che sono stati bagnati, perché lasciare per molto tempo dell’acqua sul legno e anche sulle piastrelle causa proprio l’assorbimento dell’umidità. In questi casi è necessario effettuare una pulizia rapida per rimuovere l’acqua in eccesso dei mobili bagno. Inoltre c’è l’aggravante che l’umidità del bagno tende ad attirare molta polvere e quindi questo complica ulteriormente il discorso pulizia. Quindi una polizia regolare evita anche il determinarsi di questi accumuli.

Related Posts

Tags

Share This

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *